In caricamento ...
Nessun consiglio per te

"Asl, decine di segnalazioni di esami urgenti bloccati: situazione grave"

La segretaria della Cgil Lara Ghiglione: "Abbiamo scritto una lettera al Commissario dell'ASL Daniela Troiano".

"Sono arrivate e stanno arrivando alle nostre sedi decine di segnalazioni di esami urgenti bloccati per patologie gravi. Abbiamo inviato una lettera (nelle foto in fondo all'articolo, ndr) al Commissario della ASL 5 nella quale chiediamo una risposta celere per alcuni casi urgenti specifici".

Così Lara Ghiglione, segretario generale della Camera del Lavoro spezzina, che continua: "È evidente che la sanità pubblica cittadina sia al palo. Cittadine e cittadini affetti da patologie gravi non riescono ad avere una risposta. E quelli evidenziati sono solamente alcuni esempi. Abbiamo anche formulato alcune richieste più generiche, ma ugualmente importanti: riprendere subito gli screening e i controlli periodici per i pazienti oncologici; ripristinare il reparto di oncologia e il day ospital di Sarzana con una seria programmazione per avere un servizio efficiente; dare una risposta ai pazienti dializzati che sono obbligati a sottoporsi al trattamento in condizioni non degne di un Paese civile, costretti a permanere in uno stanzone con macchinari che emettono calore senza aria condizionata, con il caldo che talvolta diventa insopportabile.

Conclude Ghiglione: "Chiamiamo a raccolta i cittadini, le associazioni, le forze politiche democratiche affinché si esprimano e si mobilitino. Alle Istituzioni preposte, a partire dal Sindaco e Presidente della Provincia Peracchini, chiediamo un'assunzione di responsabilità e che richiamino Regione ed Asl affinché venga risolta una situazione grave ed intollerabile che sta compromettendo la salute di molti cittadini del territorio".

In caricamento ...
Nessun consiglio per te



Autore: CGIL
07-08-2020 09:09
 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Consenso privacy