AD
No ad per te

Gli Oss di Coopservice: "A breve scadrà il contratto e non ci sono rassicurazioni"

"Chiediamo alle organizzazioni sindacali di sapere le loro intenzioni, ancora non sappiamo la strategia che le parti sociali hanno intenzione di intraprendere per chiedere con forza la stabilizzazione degli Oss."

Vogliamo una Regione che mantenga e migliori il suo sistema sanitario pubblico, universale e inclusivo. Un servizio che sia il più possibile territoriale e domiciliato, e che risponda alle esigenze del nostro territorio. Vogliamo la cancellazione di Alisa, per reinvestire i risparmi ottenuti in nuove assunzioni, nel miglioramento della qualità dei servizi e nell'acquisto di nuove attrezzature, vogliamo una maggiore remunerazione per gli operatori sanitari, vogliamo internalizzare i 158 Oss della Coopservice in Asl 5.

Questa è la Regione e la sanità che vogliamo.

Chiediamo alle organizzazioni sindacali di sapere le loro intenzioni, ancora non sappiamo la strategia che le parti sociali hanno intenzione di intraprendere per chiedere con forza la stabilizzazione degli Oss. A breve scadrà il contratto e non ci sono rassicurazioni.

Gli Oss di Coopservice

AD
No ad per te



Autore: Redazione Gazzetta della Spezia
10-08-2020 15:31
 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Consenso privacy