AD
No ad per te

La Squadra Mobile ritrova uno scooter rubato

Grazie alla visione delle immagini delle telecamere di sicurezza in zona

 

Nel pomeriggio dell’11 settembre scorso, in questa piazza Beverini, veniva perpetrato il furto di uno scooter Honda, la cui proprietaria aveva inavvertitamente lasciato le chiavi inserite nella serratura del bauletto.
Poiché, in questo periodo si erano verificati diversi furti proprio di motocicli, gli investigatori della Polizia di Stato procedevano subito ad avviare serrate indagini, anche acquisendo i filmati dalle varie telecamere di sicurezza in zona e a sentire testimoni.


All’esito delle prime indagini, veniva rilevato che l’autore del reato in argomento era individuabile in un giovane il quale, accortosi della presenza delle chiavi inserite nel motorino di avviamento dello scooter, si appropriava furtivamente del mezzo dileguandosi così per ignota destinazione.


Dalla visione delle immagini e dai relativi fotogrammi estrapolati dalle telecamere di sorveglianza presenti nella zona a medio raggio, l’autore del furto immediatamente prima del reato, risultava in compagnia di una ragazza ed entrambi risultavano individuabili per i numerosi e particolari tatuaggi da loro riportati sulle varie parti del corpo.


Proprio grazie al certosino lavoro degli investigatori della Squadra Mobile, agli elementi raccolti nel corso delle indagini ed alla profonda conoscenza del territorio, la giovane, peraltro incensurata ed estranea alla vicenda, veniva identificata. La coppia in argomento, riconosciuta anche grazie agli evidenti tatuaggi impressi sia negli arti superiori che inferiori, veniva poi rintracciata il giorno seguente in centro, presidiato ed oggetto di attività di poliziotti in borghese, particolarmente pagante sotto il profilo dei risultati operativi.


Una volta ricostruiti i fatti, l’autore risultato essere un ventenne italiano residente in altro comune di questa provincia veniva indagato per furto, mentre gli agenti della Squadra Mobile recuperavano lo scooter in una via del centro cittadino, dove aera stato regolarmente parcheggiato e lo riconsegnavano immediatamente alla legittima proprietaria, grata per l’operazione lampo.

AD
No ad per te



Autore: Redazione Gazzetta della Spezia
15-09-2020 09:34
 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Consenso privacy