AD
No ad per te

Gobbetti: "I finanziamenti del Green Deal europeo possono risolvere la questione Enel"

La candidata alle regionali guarda ad una nuova politica di sviluppo del territorio.

Il tema del futuro del pianeta è un tema fondamentale per l’umanità e per tutte le comunità che lo popolano, solo se ogni comunità saprà fare la propria parte, mettendo in rete la propria esperienza con le altre, potremmo vincere insieme la sfida per l’ambiente.

 

L’Europa, con il Green Deal europeo, ha tracciato la strada per un futuro a impatto zero del nostro continente, dobbiamo pertanto sfruttare questa fase politica e i finanziamenti che ne deriveranno per risolvere la questione Enel una volta per tutte, guardando al futuro.

Enel può e deve essere al centro per una nuova politica di sviluppo del territorio, generativa e circolare, che sfrutti i finanziamenti europei, puntando esclusivamente sulle energie rinnovabili e la ricerca tecnologica.

Inoltre, un polo di produzione energetica alimentato con le energie rinnovabili fornirebbe energia a basso costo e ad impatto zero per la tanto agognata elettrificazione delle banchine del Porto e per il distretto industriale sorto accanto all’attuale centrale, come la ex Oto e Asg (ex San Giorgio).

Una sinistra coraggiosa è una sinistra capace di guardare al futuro e trasformare un problema in opportunità.


Silvia Gobbetti
Candidata alle regionali Linea Condivisa - Sinistra per Sansa

AD
No ad per te



Autore: Redazione Gazzetta della Spezia
15-09-2020 19:00
 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Consenso privacy