AD
No ad per te

A Levanto una "Camminata tra gli olivi"

Alla scoperta dei sapori del territorio, ma anche della rete sentieristica.

 

Si svolgerà domenica 25 ottobre anche a Levanto la quarta edizione della "Camminata tra gli olivi", iniziativa organizzata in 83 città italiane aderenti all'associazione nazionale "Città dell'olio", di cui anche il Comune della cittadina rivierasca fa parte.

La passeggiata guidata attraverso i sentieri della vallata alla scoperta dei sapori locali prenderà il via alle 10.30, con partenza dal piazzale della chiesa della Madonna della Guardia, per affrontare circa tre chilometri di un percorso che tocca alcuni dei tratti più caratteristici dell'entroterra della cittadina, tra cui i borghi di Ridarolo e Legnaro e la località San Bartolomeo.
In prossimità di Legnaro, una sosta all'agriturismo "Angiolina's farm", per una degustazione comparata (a cura di un agronomo della Cooperativa "Agricoltori vallata di Levanto") dell’olio della scorsa annata e di quello di nuova spremitura, e una degustazione di vini locali.
Il rientro a Levanto è previsto per le ore 15 con un bus navetta.

L'iniziativa potrà ospitare un massimo di trenta partecipanti e si terrà nel rispetto di tutte le norme in vigore per il contenimento della diffusione del Covid-19.
La prenotazione, obbligatoria e gratuita, si effettua contattando l'ufficio informazioni turistiche di piazza Cavour telefonicamente (0187.808125) o attraverso posta elettronica (iat.levanto@libero.it).

In caso di maltempo, il ritrovo dei partecipanti sarà spostato in piazza Cavour, da dove (sempre alle 10.30) partirà una camminata guidata alla scoperta del centro storico di Levanto.

“È la prima iniziativa organizzata dal Comune dopo l’adesione all’associazione ‘Città dell’olio’, una realtà nazionale che ha come obiettivo la promozione della conoscenza del prodotto più noto dell’agricoltura italiana - spiega il consigliere delegato alle manifestazioni e alla rete sentieristica, Lorenzo Perrone - La nostra vallata è particolarmente ricca di oliveti, e una passeggiata guidata, arricchita da degustazioni e da una chiacchierata divulgativa con gli esperti sulle varie qualità di olive, le modalità di raccolta e frangitura, i parassiti che colpiscono le piante, è il modo più diretto per diffondere la conoscenza di questo settore agricolo e del lavoro che sta dietro alla produzione di olio su un territorio fragile e ‘faticoso’ come quello ligure”.

Per i partecipanti sarà anche un’occasione per apprezzare la parte orientale della rete escursionistica levantese, che periodicamente si arricchisce di nuovi percorsi e che, con l’apertura (la scorsa primavera) del sentiero “570” che si snoda tra la Torre dell’orologio, San Bartolomeo e Fontona, ormai collega il centro storico della cittadina con l’intera rete pedonale della vallata.

“La costante attività di manutenzione ordinaria e straordinaria, attuata anche grazie al supporto di numerosi volontari - dice Perrone - consente di disporre di percorsi sempre praticabili, che abbiamo in programma di valorizzare attraverso l’installazione di nuova cartellonistica. All’interno di questo progetto ci sarà spazio anche per la segnalazione e la promozione del sentiero storico urbano che lambisce le mura medievali e si insinua nel centro del paese toccando le più importanti vestigia del passato”.

AD
No ad per te



Autore: Comune di Levanto
17-10-2020 10:18
 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Consenso privacy