AD
No ad per te

Post Brexit, regole nuove per i cittadini del Regno Unito in Italia. Consulenza al Patronato Cgil

L'Ufficio immigrati del Patronato Inca è a disposizione per informazioni e consulenze.

 

Da quest'anno i cittadini del Regno Unito che intendono risiedere in Italia devono essere in possesso di un regolare permesso di soggiorno, alla stregua di ogni cittadino extracomunitario.

Coloro che già erano residenti nel nostro Paese da prima del 31 dicembre potranno beneficiare delle condizioni speciali previste dall'Accordo di Recesso firmato tra Unione Europea e Regno Unito in data 1 febbraio 2020.

Chi è in grado di dimostrare la residenza in Italia tramite certificato di iscrizione anagrafica rilasciata entro il 31 dicembre 2020 potrà richiedere un appuntamento alla Questura competente per essere sottoposti al prelievo dei dati biometrici (impronte digitali) ed ottenere il documento di soggiorno elettronico della durata di 5 o 10 anni previsto dall'accordo UE-UK.

L'Ufficio immigrati del Patronato Inca, Via Bologna 9, laspezia@inca.it  0187 5471, è a disposizione per informazioni e consulenze.

AD
No ad per te



Autore: CGIL
13-01-2021 10:47
 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Consenso privacy