AD
No ad per te

Sindacati: “Vaccini per tutti i lavoratori del TPL, non solo i genovesi”

"Sono autisti e controllori che lavorano in prima linea, a contatto con il pubblico, spesso in situazioni border line e di rischio"

“Alisa scrive all'azienda del trasporto pubblico locale di Genova AMT per avviare una manifestazione di interesse alla vaccinazione anti Covid per i lavoratori. Giusto, ma perché non farlo anche nelle altre province? E' una discriminazione inaccettabile.” Così le segreterie provinciali della Spezia di Filt Cgil, Fit Cisl, Cobas e Ugl che continuano: “I lavoratori del TPL della Spezia, Savona, Imperia, hanno gli stessi diritti di quelli di Genova.

Sono autisti e controllori che lavorano in prima linea, a contatto con il pubblico, spesso in situazioni border line e di rischio.

E sono esposti al virus ogni giorno. Il vaccino è la vera arma contro il Covid e pretendiamo che questa operazione sia estesa anche ai lavoratori del nostro territorio. Chiediamo che le Istituzioni locali prendano subito posizione e si organizzi, al più presto, in accordo con Alisa e Asl 5, per avviare questa campagna per i lavoratori che riterranno opportuno aderire.”

AD
No ad per te

 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE


Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Consenso privacy