AD
No ad per te

Colpaccio della Crédit Agricole, sconfitta la seconda forza del campionato

Al PalaMariotti le bianconere risalgono dal -12 e vincontro contro Brescia. 19 punti per Templari e Packovski, 18 per Hernandez.

Una strepitosa Crédit Agricole supera Brescia, la seconda forza del campionato, col punteggio di 76-71 grazie ad una prestazione di grandissima personalità, un crescendo collettivo che è culminato con la vittoria dopo 40' di bel basket.

La svolta decisiva arriva nel terzo periodo, quando la Cestistica alza i giri del motore, doma l'RMB in fase difensiva con una pressione costante ed efficace, e soprattutto mette a segno la bellezza di 27 punti con cinque triple a referto, delle quali quattro sono di Elisa Templari e la cui ultima vale il massimo vantaggio spezzino sul +17 (58-41), prima che Turmel chiuda il break di 12-2.

È proprio il capitano bianconero a dare la carica alle compagne con 14 punti nel quarto e soprattutto a ritrovare fiducia dopo il primo tempo con le polveri bagnate e in cui la Crédit Agricole era finita sotto addirittura di 12 lunghezze. Alla fine per Elisa saranno 19 i punti totali, come quelli di una Lana Packovski in doppia-doppia con 11 rimbalzi, altra mattatrice della gara e sempre in campo per tutta la durata della contesa.

A completare il trio c'è Hernandez con 18 punti ed 8 palloni catturati sotto i tabelloni. Nel finale la tripla di tabella del -3 da parte di Zanardi mette paura alle spezzine, che però sigillano la vittoria grazie alla freddezza di Packovski, che fa 2/2 dalla lunetta.

Con questo successo Spezia raggiunge Patti al settimo posto a quota 22 punti, ma con una partita in meno rispetto alla compagine siciliana. Il prossimo impegno per la Cestistica sarà domenica 11 aprile alle ore 18 al PalaMariotti, dove arriverà Firenze.

AD
No ad per te

 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE


Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Consenso privacy