AD
No ad per te

La Crédit Agricole conquista i playoff

Partita combattutissima contro il Cus Cagliari e vinta due volte dalle bianconere, che si fanno riprendere prima di gestire un finale palpitante.

La Crédit Agricole agguanta i playoff dopo una partita molto combattuta col CUS Cagliari, da cui esce vittoriosa col punteggio di 61-57.

Un traguardo importantissimo quello ottenuto dalle bianconere, soprattutto alla luce delle recenti peripezie della squadra. Il successo odierno garantisce il sorpasso su Firenze e l'ottavo posto in classifica, che significa sfida a Faenza, prima del girone sud. Ma non è stata affatto un'impresa facile quella di domare il CUS, che ha messo in difficoltà la Cestistica per tutti e quaranta i minuti. Tre le spezzine in doppia cifra: Packovski con 18 punti, Hernandez con 13 e Sarni con 12.

LA PARTITA

La Crédit Agricole, priva di Templari, inaugura la gara con un canestro di Giuseppone che, assieme a Sarni, segna tutti i punti di matrice bianconera del primo quarto. Il CUS tocca il +7 con una tripla di Ljubenovic (4-11), ma il brillante finale di frazione da parte bianconera permette alla Cestistica di andare al primo riposo sul -2 (12-14).

Nel secondo periodo la partita continua sulle ali dell'equilibrio, con un continuo botta e risposta fatto di sorpassi e controsorpassi tra le due squadre. Negli ultimi novanta secondi della frazione il CUS ottiene il +2 con Striulli, ma Packovski e Mori regalano il vantaggio alle bianconere prima dell'intervallo lungo, che arriva sul punteggio di 26-24 per le padrone di casa.

Nel terzo quarto la Crédit Agricole cambia marcia, alzando i giri del motore soprattutto in difesa e trovando maggior ritmo in attacco. Le ospiti riescono a rimanere attaccate alle bianconere fino a metà periodo, poi Hernandez trascina le spezzine con 7 punti in serie che, con un tiro libero di Giuseppone, a suggellare il break di 8-1, trovano il + 8 con cui chiudono la terza frazione (44-36).

La Cestistica però non è ancora sazia e vola addirittura sul +14 (52-38) con un canestro di Packovski. Ma quando il finale sembra scritto, le ragazze di coach Corsolini si rilassano e permettono a Cagliari di rientrare pienamente in partita: Striulli, coadiuvata da Caldaro e Ljubenovic, costruisce il break di 0-14 con cui il CUS impatta sul 52-52. Una provvidenziale tripla di Tosi ridà ossigeno alle bianconere, poi Packovski fa +5 (57-52). Ancora Striulli, però, segna quattro punti di fila per il -1 cagliaritano (57-56). Da lì in poi solo canestri dalla lunetta: Packovski è perfetta con 4/4, mentre la stella del CUS fa solo 1/2. Il match finisce così 61-57 per le spezzine.

CRÉDIT AGRICOLE LA SPEZIA 61-57 CUS CAGLIARI (12-14, 26-24, 44-36)

LA SPEZIA: Packovski 18, Templari ne, Hernandez 13, Moretti ne, Tosi 3, Mori 6, Della Margherita ne, Linguaglossa, Giuseppone 9, Guzzoni ne, Sarni 12, Amadei ne. ALL: Corsolini.

CUS CAGLIARI: Zavalloni 3, Puggioni, Striulli 26, Caldaro 6, Saias 2, Petrova 2, Madeddu 1, Niola 2, Prosperi 4, Ljubenovic 11. ALL: Xaxa.

AD
No ad per te

 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE


Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Consenso privacy