AD
No ad per te

La sicurezza sul lavoro mette d'accordo il Consiglio comunale spezzino

Nel 2020 sono stati 44 i morti nella sola Liguria.

Come hanno dimostrato le ultime sedute, ed anche la discussione con la quale si è aperta l'assemblea di ieri sera, la tensione tra i banchi del Consiglio Comunale della Spezia è alta ed accesa è la polemica tra maggioranza ed opposizione.

Su un tema, però, il parlamentino spezzino ha ritrovato l'unità: l'importanza della salute e della sicurezza sul lavoro mette d'accordo tutti.

Nella seduta aggiornata dal 29 aprile a questa sera per votare la delibera relativa alla modifica dello statuto di ATC SpA entra anche una mozione urgente presentata dal Consigliere Oscar Teja e sottoscritta da tutti i suoi colleghi.

La mozione, illustrata dallo stesso Consigliere, che è anche il Presidente della Commissione Consiliare competente, “impegna a realizzare iniziative pubbliche, riconosce l'importanza del tema anche tramite l'adesione alla giornata mondiale e auspica un momento di condivisione e riflessione nella commissione consiliare”.

Del resto a testimoniare quanto il problema sia ancora purtroppo attuale sono i numeri: i dati INAIL certificano che nel 2020 in Liguria ci sono stati 44 morti sul lavoro, 24 dei quali deceduti per incidenti e 20 a causa del Covid.

“Il tema – ha affermato Teja - deve essere sempre al centro dell'agenda delle istituzioni per creare una vera e propria cultura della sicurezza sul lavoro. I lavoratori devono avere il diritto di lavorare in sicurezza”.

AD
No ad per te

 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE


Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Consenso privacy