AD
No ad per te

"Mi lascia senza parole vedere il glorioso 'marchio' Forza Italia insultare il sindaco"

Il consigliere comunale di Spezia Vince con Peracchini Sindaco Emanuele Corbani risponde a Francesco Sergiampietri, commissario cittadino di Forza Italia.

"Come capogruppo della Lista Civica del Sindaco mi trovo mio malgrado costretto a rispondere all'articolo di Sergiampietri di Forza Italia, per riportare i toni nel rispetto sia delle Istituzioni sia dei Cittadini che le hanno scelte", così in una nota il consigliere comunale di Spezia Vince con Peracchini Sindaco Emanuele Corbani.

"Dico mio malgrado perchè noi amministratori pubblici eletti dobbiamo dedicare il tempo di servizio alla Cittadinanza in modo decisamente più produttivo".

"L'impiego più produttivo del mio tempo da Consigliere Comunale è il seguire, insieme con i colleghi di Maggioranza, tutte le attività concrete e innovative che l'Amministrazione Peracchini ha realizzato e sta continuando a realizzare. Gli spezzini oggi buttano l'immondizia a qualunque ora in una rete di cassonetti elettronici, salgono su autobus nuovi di fabbrica e mandano i bimbi in scuole che si stanno finalmente ristrutturando. Questi sono solo tre esempi di ciò che vedono ogni mattina".

"Alcuni spezzini vedranno poi assegnata una casa popolare ristrutturata, grazie al piano "vendere il vecchio per mettere a posto il riparabile", piano che si ha avuto finalmente il coraggio di attuare dopo anni. Altri Spezzini avranno lavoro nelle aziende del Miglio Blu, operazione che per la prima volta in oltre 100 anni dà un nuovo indirizzo strategico all'industria sul territorio".

"Quello che viceversa gli Spezzini non vedranno più, per fortuna, saranno le aree degradate delle Casermette a Pagliari e dei ruderi di Via Prosperi (non diamogli soprannomi fantasiosi, siamo gente Ligure concreta...). Verranno finalmente riqualificate dopo decenni di non-decisioni ammantate di presunti buoni propositi. Modus operandi di chi era probabilmente interessato a mantenere "tutto com'è, per il comfort di chi gestisce il potere", modus operandi con cui gli Spezzini hanno chiuso scegliendo l'Amministrazione Peracchini".

"Un quadro quindi di grande positività sotto gli occhi di tutti, diametralmente opposto alla polemica molto teatrale e molto poco consistente di Sergiampietri. In replica alla sua osservazione politico-partitica finale, rispondo che mi lascia senza parole vedere il glorioso 'marchio' Forza Italia insultare il primo sindaco di Centrodestra della storia di Spezia ed ammiccare a Federici e ai vecchi tempi del Centrosinistra".

"Il 21 Aprile del 1996 mi rammaricai di non avere per soli due giorni i 18 anni per esprimere il mio primo voto a Berlusconi contro Prodi e da lì iniziai una faticosa militanza che solo dopo 20 anni di lavoro avrebbe portato finalmente a vedere una Liguria di Centrodestra. E con me hanno iniziato proprio sotto l'insegna Forza Italia tantissimi 'Arancioni' che oggi gestiscono, e bene, questa nuova Liguria".

"Invito quindi il giovane coordinatore di Forza Italia ad un maggiore rispetto delle Istituzioni e dei colleghi che hanno creduto in quel simbolo portandone al successo la linea politica liberaldemocratica, nella forma 'Arancione' oggi premiata dagli elettori, insieme con le altre forze politiche di un centrodestra serio e maturo".

AD
No ad per te

 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE


Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Consenso privacy