AD
No ad per te

Promozione della lettura: il Fossati Da Passano tenta nuove strade

In occssione del Maggio dei Libri  proposta in una classe campione l'iniziativa "Io leggo meglio -.gara di lettura in 3O"

La promozione della lettura tra gli studenti è un'attività che al Fossati Da Passano desta interesse.

In occssione del Maggio dei Libri viene proposta in una classe campione l'iniziativa "Io leggo meglio -.gara di lettura in 3O" che si avvale del finanziamento dei fondi CEPELL (cento per il libro e la lettura del Ministero della Cultura). Tra maggio e inizio di giugno si tiene una gara a eliminazione tra coppie di studenti, i quali devono presentare alla giuria il libro assegnato.

Il premio alle due coppie vincitrici equivale a un buono per acquisto libri anche scolastici. La tecnica usata è quella della Book pharmacy, che consiste nell'inserire i libri in una confezione in cui è contenuto un vero e proprio bugiardino che comunica le indicazioni terapeutiche del libro prescelto.

Il "farmacista" Alessandro Lana, un noto libraio che opera tra La Spezia e Sarzana, ma che ha fatto laboratori di lettura in quasi tutte le scuole della provincia, ascolta il lettore e poi gli consiglia un libro-farmaco. La prima seduta "terapeutica" si è tenuta in dad il 6 maggio scorso e lo slogan "il libro salva la vita" ha fatto da sfondo all'iniziativa. La realtà a volte supera la fantasia e la grande crisi della scuola, causata dalla pandemia da Covid-19, suggerisce che una particolare cura agli studenti quest'anno sia necessario offrirla.

"La lettura è una grande risorsa -precisa Pierluigi Castagneto, responsabile della biblioteca del Fossati Da Passano nonché curatore del progetto 2021- e consiglio a tutte le scuole, dall'infanzia alle superiori, il metodo della book pharmacy di Alessandro Lana. E' divertente, appassiona i ragazzi e coinvolge i docenti. Ma soprattutto punta l'attenzione sulla lettura, una vera e propria emergenza nelle giovani generazioni".

Al Fossati da Passano, racconta il docente, sono diversi anni che si cerca di curare la lettura e sono stati vinti diversi bandi del ministero, grazie anche alla collaborazione della prof.ssa Silvia Segalla e della bibliotecaria dott.ssa Rossella Trevisan (Biblion s.c.) Alcuni docenti hanno poi fatto un corso per operatore SBN e ora possono catalogare e inserire i libri nell'Opac del catalogo centrale dell'ICCU. Ecco le coppie degli studenti in gara: Rania Hammoude, Serena Linari, Alena Usai; Irene Sarti, Alexia Barrientos; Manuel Ogno, Sara Bertolini; Marco De Paolis, Lucie Capecchi; Mikela Perndrekaj, Nada El Farissi; Eva Ciocconi, Giulia Mozzini; Martina Sommovigo, Evelyn Rodriguez; Mattia Emanueli, Mohammed El Hasnaoui; Edoardo Lorenzini, Emanuele Penna.

 

AD
No ad per te

 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE


Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Consenso privacy