AD
No ad per te

La Virtus Siena frena la rincorsa della Tarros

Gli spezzini mancano la settima vittoria consecutiva.

Al Palavivaldi senese la Tarros Spezia manca la settima vittoria consecutiva (sarebbe stata la quarta di fila nei playoff) cedendo a una Virtus che la spunta, di 10 punti però, dopo aver chiuso in svantaggio i primi tre quarti.

S’impone una Virtus Siena aggressiva, peraltro forse un po’ agevolata da una direzione di gara piuttosto permissiva, anche se non è la prima volta comunque che gli spezzini calano di netto nel finale... e probabilmente è questo che sta facendo pensare coach Bertelà a uno sveltimento delle rotazioni. Il resto l’ha fatto un rendimento inferiore al solito dei bianconeri al tiro.

Concentrazione massima rivolta ora al recupero di domani, mercoledì 19 maggio, come predica mister Bertelà, contro il Legnaia al Palasprint spezzino (ore 21.15) per blindare la seconda posizione nel raggruppamento e attaccare la seconda della medesima Siena.

Nel frattempo questi gli altri risultati nel girone: Endiasfalti Agliana-Olimpia Legnaia 78-67 e Manetti Castelfiorentino-Pielle Livorno 92-99. Infine ecco la classifica: Unicusano Pielle Li punti 14, Virtus Si 10, Tarros Sp e Agliana 6, Castelfiorentino Fi 4, Legnaia Fi 0.

VIRTUS SIENA – TARROS SPEZIA 71 – 61
PARZIALI: 13-18 / 33-35 / 49-51.
VIRTUS SIENA 71 TARROS SPEZIA 61 VIRTUS SIENA: Bernardi, Bartoletti 4, Bovo 0, Lazzeri 2, Bianchi 7, Olleja 20, Lenardon 7, Ndour 11, Nepi 20, Braccagni 0; n.e Cannoni. All. Spinello. Tiri liberi 17/22.
TARROS SPEZIA: Suliauskas 16, Putti 0, Bolis 4, Menicocci 8, Fazio 10, Casoni 4, Kibildis 19; n.e. Preci, Gaspani, Cozma, D’Imporzano. All. Bertelà. TL: 10/19.
ARBITRI: Rinaldi di Livorno e Panelli di Montecatini Terme.

AD
No ad per te

 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE


Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Consenso privacy