AD
No ad per te

PCI: traporti in tilt, Liguria in ginocchio a causa di una classe politica incapace

"Ormai sulla quasi totalità dei treni viaggianti da e per la Liguria si registrano insostenibili sovraffollamenti"

In questi giorni, come previsto a suo tempo dal Partito Comunista Italiano, pendolari, lavoratori e turisti si trovano ad affrontare una situazione insostenibile ed altamente pericolosa per la salute di tutti.

Ormai sulla quasi totalità dei treni viaggianti da e per la Liguria si registrano insostenibili sovraffollamenti che rendono complicato e pericoloso spostarsi con i mezzi pubblici.

Tutto questo si aggiunge ai disagi che conosciamo, ormai da diversi anni, dovuti alle infrastrutture autostradali che intrappolano i cittadini per ore e ore all'interno delle proprie vetture a causa di interminabili e mal gestiti cantieri.

"Una pentola a pressione" che potrebbe esplodere da un momento all'altro vista la sconsiderata gestione da parte dell'assessore ai trasporti e turismo, Giovanni Berrino.

E, mentre, ormai da anni, questa Amministrazione continua a mettere in ginocchio la nostra regione, i membri della giunta Regionale, in primis Toti, non hanno perso tempo nel cercare di scaricare la responsabilità dei disagi agli operai Arcelor Mittal in sciopero.

La risposta da parte di chi non si fa prendere in giro dai politicanti di professione, è arrivata da Savona dove i "Camalli" si sono rifiutati di scaricare una nave inviata, appositamente, a Savona per non far lavorare gli operai di Genova.

Insomma: autostrade, treni e navi in subbuglio e, mentre, gli assessori come Berrino, che fino a qualche tempo fa sfoggiava la sua croce celtica al collo, il consigliere Angelo Vaccarezza commemora il Fascista Almirante sul proprio profilo social, Toti con la complicità di alcune emittenti televisive locali, addossa le proprie responsabilità a chi sciopera contro questo sistema ormai fallito, da Savona arriva una risposta esemplare, perché i Liguri stanno iniziando ad esser stanchi d'esser presi in giro, ed amministrati da una classe dirigente politica incompetente.

La vera Regione da tutelare e da ricostruire è proprio questa: quella dei lavoratori che lottano solidali tra loro, che non si piegano all'incompetenza, ormai dilagante, della politica fatta di politicanti, nostalgici e scaricabarili.

Partito Comunista Italiano
Federazione della Liguria

AD
No ad per te

 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE


Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Consenso privacy