AD
No ad per te

Violenza di genere, due arresti

Si aprono le porte del carcere spezzino per un uomo di 62 anni ed uno di 55.

Nel tardo pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Stazione di Santo Stefano di Magra hanno arrestato un cittadino italiano 62enne, che si trovava già agli arresti domiciliari.

I militari avevano infatti raccolto le denunce della ex compagna dell’uomo, vittima di atti persecutori, maltrattamenti, minacce e percosse, informandone l’Autorità Giudiziaria che, considerata la gravità dei reati contestati, ha emesso un’ordinanza di sospensione degli arresti domiciliari e disposto l’accompagnamento in carcere.
L’uomo, già ben noto alle forze dell’ordine, è stato quindi prelevato dalla sua abitazione ed accompagnato dai Carabinieri nel carcere della Spezia.

 

Nel carcere della Spezia, dove dovrà scontare ancora una pena di quasi 2 anni, è stato condotto anche un 55enne che i Carabinieri della Stazione di Sarzana, nel primo pomeriggio di ieri, hanno rintracciato e arrestato perchè colpito da una ordinanza che ne disponeva l’accompagnamento in carcere.

Al cinquantacinquenne, indagato per maltrattamenti e lesioni, era stato concesso l’affidamento in prova al Servizio Sociale.
I Carabinieri, però, durante i controlli giornalieri, avevano riscontrato il mancato rispetto delle prescrizioni imposte ed avevano informato l’Autorità Giudiziaria, che ha così decretato la sospensione della misura alternativa ed il ripristino della carcerazione.

 

AD
No ad per te

 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE


Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Consenso privacy