AD
No ad per te

A Sarzana "La storia siamo noi", focus sui fatti del 21 luglio 1921

Per ricordarne valori e protagonisti.

Dopo la serata inaugurale del 25 giugno scorso l’associazione civico-culturale “Sarzana, si può!” propone una seconda iniziativa che si inserisce nella settimana delle manifestazioni organizzate in città in occasione del centenario dei fatti storici del ’21.

 

L’evento, libero e gratuito, si svolgerà giovedì 22 luglio dalle ore 21 nel Torrione Genovese ed è stato intitolato “La storia siamo noi” perché, come spiegano gli organizzatori Roberta Ambrosini, Matteo Cogoi e Olga Tartarini, "l’intenzione è quella di mettere in rilievo gli uomini che in quel lontano luglio 1921 hanno contribuito alla resistenza contro il tentativo delle nascenti formazioni fasciste di imporsi con la forza nel territorio della Lunigiana e della Val di Magra".

In apertura della serata il dott. Alberto Incoronato, esperto di storia locale e autore del libro “Dietro la lapide dei Barbantan”, racconterà lo svolgimento dei fatti storici; seguiranno le biografie di tre grandi personalità dell’epoca: Ugo Boccardi detto Ramella, il capitano dei carabinieri Guido Jurgens e il sindaco di Sarzana Pietro Arnaldo Terzi; infine il dott. Andrea Meneghini ricorderà il padre Giuseppe “Pino” Meneghini che con le sue narrazioni storiche ha dato un grande contributo alla conoscenza delle vicende di Sarzana.

AD
No ad per te

 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE


Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Consenso privacy