AD
No ad per te

Parte la nuova stagione del Canaletto Sepor

Conferme, ma anche tanti volti nuovi per affrontare un difficile campionato d'Eccellenza.

Parte oggi al campo “Tanca” la nuova stagione del Canaletto Sepor ai nastri di partenza nel prossimo campionato di Eccellenza ligure.
Una squadra molto rinnovata, quella dei canarini del presidente Sabrina Benassi, che è stata affidata al confermato tecnico Massimo Plicanti, un top per queste categorie, essendo in possesso del patentino Uefa A che gli consentirebbe di allenare nei professionisti.

 

Della vecchia guardia sono stati confermati il talentuoso Alessio Poli, il mediano Andrea Ambrosini, l’esterno Nicola Sanguinetti che funge anche da allenatore nella scuola calcio gialloblu, il difensore Gianluca Martinelli con trascorsi nel Pietrasanta, Massese, Viareggio e Rivasamba, i laterali Matteo Ferri ex aquilotto e Roberto Richieri ex Viareggio e il terzino destro Marco Lonardo, rientrato dal prestito dal Follo.

Nutrita la schiera dei nuovi acquisti perfezionati dal direttore sportivo dei canarini Fabrizio Vaccarini al quale non è mancato certo il lavoro: «Si era chiuso un ciclo vincente partito dalla 1^ categoria - afferma il dirigente gialloblu - e quindi vi era la necessità di rinnovare seguendo i programmi societari che puntano fortemente sulla crescita e valorizzazione di nostri ragazzi. Sappiano che il campionato è proibitivo e di grossa qualità, l’obiettivo è la salvezza, ma l’allenatore e lo staff mi hanno colpito per l’entusiasmo e l’unità di intenti, abbiamo tanti giovani di qualità sui quali crediamo ciecamente».

Un “pokerissimo” di arrivi che parte dai portieri Mattia Raffo nelle ultime stagioni nel Rivasamba e Edoardo Pieri, un ritorno il suo dopo essere cresciuto nelle giovanili canarine e negli ultimi anni aver militato nel San Marco Avenza, Beverino e Follo.

Si prosegue poi con il promettente difensore Thomas Menapace classe 2001, cresciuto nel settore giovanile della Lucchese poi con le casacche di Pontremolese, Seravezza e Cadimare. Le chiavi del centrocampo sono state affidate all’esperto Lorenzo Del Padrone classe 1995 che è cresciuto nelle giovanili dello Spezia (scoperto da Gladis Conti) e della Carrarese, poi ha militato nel Ponsacco in serie D, Valdivara in Eccellenza, Pontremolese, Magra Azzurri e Follo San Martino in Promozione.

Nel reparto offensivo spicca l’arrivo dell’attaccante toscano Francesco Maggiari classe 1998 che ha giocato 5 anni nelle giovanili della Fiorentina, poi Carrarese, Pisa, Virtus Entella, Marina La Portuale (Eccellenza) Massese (serie D) e Ponsacco (serie D). Tra i giovani fuoriquota sono stati confermati Federico Campagni (2000) in prestito dalla Fezzanese, l’esterno offensivo Rosario Marte (2002), il difensore Leonardo Laminetti (2002), il laterale Mattia Amalfitano (2001), mentre dalla Juniores salgono i centrocampisti Matteo Joly (2003) e Davide Forasassi (2003), il difensore Lorenzo Moracchioli (2003), l’esterno offensivo Lorenzo Launi (2002) in arrivo dal Don Bosco e i giovanissimi Nicola Tattoli e Lorenzo Da Pozzo, entrambi classe 2004.

Massimo Plicanti è alla seconda stagione con il Canaletto Sepor e parte con grande entusiasmo: «L’anno scorso sono arrivato in corsa - afferma Il tecnico ex Sarzanese - e dopo la sospensione a causa del covid è come se fosse rimasto un qualcosa di incompiuto. Sono rimasto molto volentieri, sposando i programmi della società che punta alla valorizzazione dei giovani e dei ragazzi prodotti dal settore giovanile. Siamo consci che sarà una stagione difficile, l’Eccellenza è un campionato di grande qualità che non fa sconti, ma partiamo con la necessaria umiltà e voglia di fare bene. Con i giovani ci vuole pazienza e vanno fatti crescere senza troppi assilli, noi ci crediamo e non abbiamo paura a proporli».

Con Plicanti lavoreranno i collaboratori tecnici Simone Capri, Nicola Baldi e Alessandro ferrari, il preparatore dei portieri Marcello Baracco, il fisioterapista Roberto Chiantaretto, il team manager Carlo Valleri e il magazziniere Paolo Maggiani.

AD
No ad per te

 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE


Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Consenso privacy