AD
No ad per te

Il sindaco di Beverino fa il bilancio del suo mandato, tra obiettivi raggiunti e un grande rammarico

Raccolta differenziata, risanamento del bilancio e opere pubbliche ritiene siano i principali successi della sua amministrazione, che si scioglie dopo 5 anni.

Dopo un impegno di oltre diciassette anni, dodici in qualità di Assessore e cinque in qualità di Sindaco del Comune di Beverino, è venuto il momento di lasciare spazio a volti nuovi.

 

Sono onorato di aver potuto svolgere questo compito con spirito di servizio per la mia comunità, ma questo inevitabilmente diventa anche tempo di bilanci.

Nel corso degli ultimi cinque anni possiamo dire senza falsa modestia che la mia squadra e io siamo riusciti a raggiungere insieme molti obiettivi importanti.

Il nostro maggiore successo, anche se paradossalmente è quello meno appariscente, è l’aver messo ordine nei conti dell’ente pubblico.
La nostra Amministrazione è stata in grado di fare fronte a una notevole situazione debitoria nei confronti dei fornitori, corrispondente nel suo complesso a circa 1.700.000 euro.
Soprattutto nei primi tre anni di mandato, si è impegnata con successo a riconoscere i debiti fuori bilancio per circa 1.100.000 euro, tornando a una doverosa situazione di equilibrio finanziario.

La nostra Amministrazione si è impegnata fattivamente per l’incremento della raccolta differenziata dei rifiuti, che infatti è passata in soli cinque anni dal 16% a circa l’80%.

Inoltre ha ottenuto 4.200.000 euro di investimenti in opere pubbliche, di cui 3.000.000 di euro in opere già effettivamente realizzate, mentre 1.200.000 sono già accantonati per opere approvate.
Gli interventi principali sono costituiti dalle opere di difesa spondale realizzate a Cavanella sul torrente Givone, le opere di viabilità a Bracelli, Pian di Barca e Ceré.
Inoltre sono state realizzate la metanizzazione delle frazioni di Bracelli e di Cavanella Vara, la ricostruzione del ponte del Vetrale, nonché la rimozione della frana di Corvara.

Di fondamentale importanza è anche l’adeguamento dell’ultimo piano del palazzo municipale, con la predisposizione degli spazi e delle attrezzature per la protezione civile comunale e intercomunale.

Un’altra opera indispensabile è stata la messa in sicurezza dei ponti e più in generale la capillare manutenzione della rete stradale nel territorio comunale.

Anche l’edilizia scolastica è stata al centro dei nostri investimenti, infatti per la scuola primaria è stata completata la copertura e è stato realizzato il risanamento igienico sanitario .

Il terzo risultato che mi sta a cuore ricordare è senza dubbio l’aver mantenuto tra non poche difficoltà l’unità della squadra di maggioranza che mi ha sostenuto.
Purtroppo quella medesima unità, per me così importante, è ora venuta meno a causa delle legittime, ma contrastanti aspirazioni di alcuni.
Ciò non mi consente di continuare ancora il mio impegno, perché non posso proseguire nel rappresentare solo una porzione di quella che era l’unità della mia maggioranza.

Concludo ricordando le parole che ho pronunciato all’inizio del mio mandato e cioè che ho sempre perseguito l’obiettivo di amministrare il bene comune con la diligenza del buon padre di famiglia.

Ringrazio i miei concittadini per la fiducia accordatami.

Geometra Massimo Rossi
Sindaco di Beverino

AD
No ad per te

 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE


Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Consenso privacy