AD
No ad per te

Agevolazioni TARI alla Spezia, i sindacati degli inquilini chiedono si torni al 2018

Non solo esenzione per le famiglie con reddito più basso, ma anche riduzione per quelle con ISEE fino al 10 mila euro.

 

Chiediamo unitariamente e pubblicamente all’Amministrazione Comunale della Spezia, ribadendo quanto già richiesto in occasione di un incontro promosso da Spezia Risorse alla presenza dell’assessore Casati, che venga pubblicato il bando per l’esenzione e riduzione per il pagamento della Tari e che venga ripristinato quanto era previsto sino al 2018 cioè la possibilità non solo di essere esentati per isee inferiore a circa 6000 euro ma anche di accedere ad una riduzione del 50% della Tariffa Rifiuti a fronte di un ISEE superiore a 6000 inferiore a 10000 euro circa.

Chiediamo quindi l’esenzione dal pagamento della tassa sui rifiuti per i nuclei familiari con Isee inferiore o pari al minimo vitale (6.702,54 euro) e la riduzione del 50% del dovuto per i nuclei familiari con Isee inferiori o pari a circa 10.000 euro.

Da due anni infatti circa 150 famiglie sono rimaste escluse dalla agevolazione del 50 percento e in questo periodo sarebbe davvero opportuno dare loro una risposta.

Appreso inoltre che Iren quest’anno inserirà i dati delle metrature degli immobili in modo aggregato ossia non saranno immediatamente consultabili nella bolletta ma saranno “sommati”, per capirci, non si potrà vedere quanti mq si paga per la cantina e per l’appartamento ma i mq della cantina e dell’appartamento saranno messi insieme, riteniamo che si tratti di un passo indietro sul tema della trasparenza e della comprensione della bolletta che è sempre invece un traguardo sbandierato da tutti.

 

Cristiano Ruggia, Segretario provinciale Sunia
Mara Fadda, Segretaria Provinciale Uniat
Mario Ricco, Segretario Provinciale Sicet

AD
No ad per te

Autore: Sunia 15-09-2021 14:17
 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE


Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Consenso privacy