AD
No ad per te

Lo Spezia in emergenza sprofonda a Verona, Zoet ci mette del suo

di Massimo Guerra - Terza sconfitta consecutiva per lo Spezia rattoppato, a Verona sconfitto 4 a 0.

Quattro sconfitte nelle ultime cinque gare sprofondano lo Spezia al penultimo posto in classifica e spalancano le porte alle critiche contro la gestione della squadra da parte del Ds Pecini e del mister Motta.

Puntare tutto su giovani promesse in serie A, senza cercare di puntellare un reparto critico come il centrocampo con almeno altri due giocatori di categoria appare a questo punto della stagione qualcosa di più di un'ingenuità.

Spezia senza centrocampo, ma non è che in attacco siano rose e fiori, perché anche nel reparto avanzato manca un uomo-gol, le statistiche lo chiariscono per Manaj, per Strelec, per Gyasi, tanto che ci si è aggrappati a Nzola ed alla speranza di un suo ritorno ad una condizione accettabile, fino ad oggi non raggiunta.

La sconfitta per 4 a 0 di Verona aggiunge rabbia alla frustrazione, perché a portieri invertiti le Aquile avrebbero potuto strappare almeno un punto, non era comunque facile affrontare un ottimo Verona con la squadra così rattoppata, senza dimenticare che le "panchine" di Tudor erano giocatori del calibro di Kalinic e Lasagna.

Lo Spezia ha reagito con almeno 3 conclusioni pericolose targate in particolare Manaj e Verde che hanno esaltato le doti di Montipò, il Verona ha tirato meno in porta dello Spezia, con conclusioni neppure irresistibili ma Zoet ha sfoderato la peggiore prestazione della stagione, e non è che le precedenti siano state eccellenti, anzi.

A mettere la ciliegina sulla torta di una giornata nerissima il rosso a Bastoni a 5' dalla fine, per un fallo che poteva costare al massimo un cartellino giallo al difensore aquilotto, male interpretato dal direttore di gara per niente aiutato dal VAR che poteva intervenire per correggere l'errore tecnico dell'arbitro.

Finisce in goleada per il Verona,risultato troppo pesante per quello che si è visto in campo, del resto se Motta continua a preferire Zoet a Provedel malgrado le incertezze collezionate ad ogni partita dal portiere olandese la situazione difficilmente potrà migliorare.

Dopo la sosta inizia il vero campionato dello Spezia, che affronterà sabato 16 ottobre la Salernitana prima della doppia sfida contro Sampdoria e Genoa, dai punti raccolti alla fine delle tre gare si saprà probabilmente quale sarà la sorte delle Aquile.

AD
No ad per te

 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE


Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Consenso privacy