AD
No ad per te

"Libriamoci", nomi di prestigio per la sesta edizione. Apre un corteo con Alfonso Pierro e Batebalengo

"Libriamoci", la rassegna organizzata ogni anno dalle Biblioteche Civiche, giunge quest'anno alla sua sesta edizione, resa più forte e più orgogliosa dal recente conferimento del Premio Gutenberg 2013. Libriamoci 2014 non ha un tema specifico ma assolve alla sua mission storica di promozione della lettura attraverso una escursione trasversale nelle varie forme con le quali la lettura può offrirsi sia ai lettori appassionati sia a coloro che ne hanno ancora un po' soggezione. 

Si svolgerà da giovedì 2 a domenica 5 ottobre e gli eventi interesseranno come da tradizione, sedi esterne alle Biblioteche: il Centro Allende, l'Urban Center, il Palco della Musica, il Liceo Scientifico "A. Pacinotti" e la Goletta Oloferne in navigazione nel Golfo.

Sono infatti le Biblioteche in questi quattro giorni dell'anno ad andare incontro agli utenti, a cercarli, a stimolarli con incontri, dibattiti, animazioni, performances. Libriamoci sarà come sempre dedicata ad un vasto pubblico: dai bambini della scuola primaria o dell'infanzia, ai ragazzi delle scuole medie e superiori, ai giovani e  ai meno giovani.

Si parte insolitamente con un corteo che attraverserà le vie cittadine, a partire dalla Biblioteca Mazzini fino ad arrivare al Centro Allende, sede del primo "incontro con l'autore". Il corteo sarà guidato dal poeta di strada Alfonso Pierro e avrà l'accompagnamento musicale dei Batebalengo. Alfonso Pierro ci invita dal suo blog a partecipare al "verso che fa strada", che aprirà la manifestazione "srotolandosi nel centro della città, attraverso un lungo percorso immaginario, collegando con le parole, con i versi in particolare, che la strada e le persone detteranno, diversi luoghi votati alla cultura e alla sua libera diffusione".

Giunti al Centro Allende sarà Piero Dorfles ad inaugurare la rassegna vera e propria parlandoci del suo ultimo libro "I cento libri che rendono più ricca la nostra vita", in compagnia del nostro famoso concittadino Marco Buticchi. Quale migliore invito alla lettura dei consigli di un grande critico letterario come Piero Dorfles che ci fa viaggiare attraverso cento capolavori della letteratura di tutti i tempi?

Non sarà il solo nome famoso quello di Dorfles in questa rassegna, ma avremo venerdì 3 Riccardo Chiaberge con il suo libro "Wireless. Scienza, amori e avventure di Guglielmo Marconi" nel quale racconta in modo insolito la vita del grande scienziato legato come sapete alla nostra città.

In quest'occasione saranno esposte infatti le apparecchiature storiche utilizzate proprio da Marconi per i suoi esperimenti e conservate nel Museo Tecnico Navale della Marina Militare  che cortesemente le ha messe a disposizione per tutta la durata di Libriamoci.

Sabato invece avremo l'amatissimo e lettissimo Andrea Vitali con il suo ultimo libro "Quattro sberle benedette" ambientato ancora una volta nella sua Bellano.

Queste  le chicche di Libriamoci, ma ci saranno poi molti altri nomi importanti della letteratura, come Giovanni Solimine, Elisabetta Moro, Marco Ferrari, Mario Dentone, Alberto Cavanna.

Molto ricco il programma dedicato ai bambini:

parleremo di poesia venerdì 3 ottobre a bordo della goletta Oloferne in navigazione nel Golfo dei Poeti e sarà in alto mare che il poeta Corrado Vatrella proseguirà la sua opera di diffusione di questo genere letterario rivolto ai bambini della scuola elementare, dando continuità ad un felicissimo percorso iniziato lo scorso inverno nelle biblioteche e nelle scuole.

Dedicate ai bambini saranno le letture animate offerte da AIDEA La Spezia con i suoi volontari della lettura creativa in collaborazione con la Biblioteca Libririnto dell'Istituto comprensivo di Piazza Verdi che sia giovedì che venerdì pomeriggio dalle 15 alle 18 intratterranno i bambini.

Così come saranno dedicati ai bambini anche gli incontri presso il Palco della Musica, quello con Alessandra Cerretti, la coinvolgente e amatissima lettrice di fiabe, quello con Alberto Briganti e l'oca Ottorino con il suo "becco di rame", quello con Alessandra Genova e la sua "favola della marocca", con l'animazione dei burattini della compagnia Burattin Burattinando.

Con gli studenti delle scuole superiori invece presso il Centro Allende sarà protagonista un altro genere letterario, la graphic novel, il fumetto che racconta la storia.

Sarà infatti Roberto Baldazzini con "L'inverno di Diego" a raccontare per immagini una delle tante vicende della Resistenza partigiana.

Sabato 4 ottobre affronteremo invece sempre con le scuole superiori e proprio in una delle nostre scuole, presso l'auditorium del Liceo Scientifico Pacinotti, il tema estremamente attuale dell'editoria digitale, con una tavola rotonda che vedrà protagonisti due case editrici digitali, la Liber Iter della Spezia e Quintadicopertina, genovese, e il Liceo Artistico Cardarelli i cui studenti hanno realizzato alcuni e-book.

Sempre per rimanere in questo tema, la Liber Iter presenterà invece sempre sabato alle ore 21 una guida storico-turistica della Spezia in formato e-book.

Rivolto ai giovani, ma comunque anche ai meno giovani perché no, l'incontro di domenica 5 ottobre sarà dedicato invece al fumetto puro, con Alberto Ponticelli, autore di fumetti (famoso il suo inquietante personaggio fantascientifico di Blatta) e disegnatore della Marvel, che si esibirà elaborando  disegni in diretta durante l'incontro.

Tante le collaborazioni anche quest'anno, alcune consolidate come quella con l'Associazione Mediterraneo o con l'Aidea La Spezia, altre nuove, come quella dell'Associazione Radioamatori Italiani che appunto ci illustrerà le teche Marconi, la Fondazione Becco di Rame nata in seguito alla storia dell'oca Ottorino, salvata dal veterinario che le ha ricostruito il becco con una lamina di rame e che si occupa di assistenza agli animali in difficoltà ma  è impegnata anche nell'aiuto agli atleti disabili portatori di protesi e poi la Nave di Carta, gli Archivi della Resistenza di Fosdinovo.

Tante le case editrici coinvolte anche quest'anno a Libriamoci: Garzanti, Giunti, Sagep, Laterza, Castelvecchi, Il Mulino, Mursia, Giacché, Corbaccio.

Un ringraziamento particolare naturalmente agli sponsor, Wind, Carispezia Gruppo Cariparma Crédit Agricole  per cui è presente Claudio Fusi, Responsabile Direzione Territoriale Carispezia, Coop Liguria con  Tiziana Cattani, SDA2000. 

"Carispezia da sempre conferma il proprio concreto impegno  verso iniziative legate al territorio d'origine che si distinguono per eccellenza, qualità e originalità. - dichiara Claudio Fusi, Responsabile Direzione Territoriale Carispezia - Per questo motivo siamo lieti di sostenere "Libriamoci", manifestazione culturale volta alla valorizzazione della letteratura e alla riscoperta dei luoghi della città. All'interno di questo ampio progetto promuoviamo l'originale e innovativo concorso dedicato alle scuole superiori spezzine rivolgendo come sempre una particolare attenzione ai giovani, alle loro idee e creatività".

Novità di Libriamoci 2014, un progetto che sarà presentato appunto durante l'inaugurazione e poi di nuovo nel primo incontro per le scuole.

Si tratta di un concorso proprio per le scuole superiori, intitolato "Metti un libro in booktrailer", che chiede agli alunni delle scuole di realizzare un breve video, della durata massima di 5 minuti, che riesca a raccontare un libro attraverso immagini, suoni e parole, proprio come fa un trailer per sintetizzare un film.

Abbiamo pensato a lanciare questo concorso per coniugare la promozione della lettura presso i giovani studenti, dato che ai ragazzi verrà proposta una lista di venti libri, tra i quali sceglieranno quello da "mettere in booktrailer", naturalmente dopo averlo letto, con l'uso del linguaggio audio-visivo e degli strumenti multimediali a loro così consoni .

Al miglior booktrailer, giudicato da una giuria appositamente costituita, verrà assegnato un premio di 1.000 euro che andranno naturalmente alla scuola vincitrice.

Il premio è offerto da Carispezia nell'ambito del contributo che questo Istituto bancario ha messo a disposizione per Libriamoci.

AD
No ad per te

Autore: Comune della Spezia 25-09-2014 07:35
 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE


Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Consenso privacy